Perché è utile l'assicurazione sulle donazioni?
Quanto costa l'assicurazione sulle donazioni?
RICHIEDI UN PREVENTIVO
Compila il modulo per ricevere subito un preventivo GRATUITO per la tua assicurazione Donazioni

*Inviandoci la tua richiesta acconsenti al trattamento dei tuoi dati ai sensi della nostra privacy policy

Chi ha convenienza ad acquistare l'assicurazione donazioni?

Il nostro ordinamento giuridico tutela la trasmissione del patrimonio nell’ambito della famiglia anche attraverso il diritto riconosciuto a taluni familiari - i legittimari - di impugnare e rendere inefficaci le donazioni.

L’articolo 563 del Codice Civile prevede, infatti, che i legittimari, cui la legge riserva una quota di eredità, possano rientrare in possesso di una proprietà che in passato è stata oggetto di donazione oppure ottenerne il controvalore monetario.

Per questo motivo, quando si acquista un immobile proveniente da una donazione, è bene tenere presente che i legittimari, nei dieci anni successivi al decesso del donante, possono esercitare la cosiddetta azione di riduzione con l’obiettivo di far valere i propri diritti ereditari.

I legittimari che non siano riusciti a soddisfare i loro diritti ereditari attraverso la riduzione, potranno esercitare l’azione di restituzione nei confronti del terzo acquirente per ottenere la restituzione del bene, o il suo controvalore, sino a vent’anni dopo la donazione.

Assicurazione donazioni e patrimonio

Polizza assicurativa "donation no problem" per tutelare il patrimonio ricevuto tramite donazione

A cosa serve l'assicurazione sulle donazioni?

La Polizza "Donation no problem" prevede il pagamento di un indennizzo al beneficiario della polizza, qualora il bene di provenienza donativa sia oggetto di una controversia legale da parte dei legittimari che intendono rientrare in possesso del bene donato oppure ottenerne il controvalore monetario.

L’indennizzo offerto ai beneficiari che abbiano subito una perdita economica ai sensi dell’Articolo 563 del Codice Civile sarà:

  • il valore del bene immobile al momento della richiesta di indennizzo in caso di restituzione o la somma di denaro dovuta ai legittimari come alternativa alla restituzione dell’immobile;

  • le spese sostenute e/o il mancato guadagno, ovvero i danni liquidati al termine del giudizio definitivo che il beneficiario dovrà pagare ad un conduttore costretto a liberare la proprietà in conseguenza dell’azione di restituzione.

Il costo della polizza sarà in funzione della somma che si intende assicurare con riferimento al valore commerciale dell’immobile.

A titolo indicativo per assicurare una somma di € 200.000 il premio unico è di € 700, mentre per un capitale di € 700.000 il costo sarà di € 2.100.

Il premio di polizza si paga una tantum alla stipula del contratto assicurativo, e include la rivalutazione automatica della somma assicurata affinché la stessa sia protetta, nel tempo, dagli effetti dell’inflazione.

Un rischio concreto da non sottovalutare

La compravendita avviene in genere a condizioni di mercato, ma questo non succede se esiste la concreta possibilità che in un tempo futuro, anche lontano, l’immobile possa essere oggetto di azione di restituzione da parte dei legittimari.

Facciamo un esempio...

Il sig. Rossi riceve in donazione un immobile, che tempo dopo decide di mettere in vendita.

Valore di vendita richiesto dal Sig. Rossi = 300.000 €

Il potenziale acquirente, Sig. Bianchi, chiede una visura sulla proprietà al notaio e viene a conoscenza della donazione dell’immobile.

Preso atto di questo rischio, il Sig. Bianchi valuta l’immobile 200.000 €.

Senza contare che la banca è restia a concedergli il mutuo per il rischio pendente sulla casa...

Quindi chi ci rimette? Tutti!

Il venditore, che non venderà la casa o la venderà a prezzo ribassato.

 

L'acquirente non potrà acquistare la casa dei suoi sogni perché non gli concederanno il mutuo.

 

L'agenzia immobiliare perché non concluderà l'affare (o se lo concluderà guadagnerà provvigioni inferiori date dalla riduzione del prezzo)

Il venditore dell'immobile, per

  • non dover svalutare il prezzo di vendita

  • non fare "sfumare" la trattativa e spaventare l'acquirente

 

L’agenzia immobiliare, per

  • non fare "sfumare" l'affare di compravendita

  • non vedersi le provvigioni ridotte (se la percentuale è applicata su un immobile dal prezzo svalutato...)

 

 

L’acquirente dell'immobile, per

  • riuscire ad ottenere il mutuo dalla banca

  • liberarsi dal rischio che graverebbe su di lui negli anni

Assilink srl  |  mediazione e consulenza assicurativa

Via Antonio Fabro 3 - Torino, Italy

P.IVA 11217390019

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • LinkedIn Social Icon

>>>     Follow us:

Assilink srl è un intermediario di assicurazioni sottoposto a vigilanza dell'autorità di controllo IVASS e iscritto al RUI con numero B000506272